RAPPORTI SOCIALI E SALUTE

Uno studio recente conclude che i nostri rapporti sociali condizionano la nostra salute non solo in termini di benessere psichico ma anche in senso biologico. Risulta che per le persone anziane essere socialmente isolati è dannoso per la salute quanto il diabete o l’ipertensione; per gli adolescenti è dannoso quanto l’inattività fisica e l’obesità. Sia in gioventù che nella vecchiaia, vi è un rapporto diretto tra numero di amici e salute. Lo stato di salute è stato misurato in termini di cinque variabili associate al rischio mortalità: pressione diastolica e sistolica, glicemia, colesterolemia, girovita, e stato infiammatorio misurato come VES e PCR.
Certe persone hanno pochi amici per timidezza o mancanza di tempo o perché vivono in posti isolati o, a volte, per semplice indifferenza. Non penso si possa ‘insegnare l’amicizia’ ma sono convinto che insegnanti, allenatori sportivi, assistenti sociali, architetti, medici e tutte le categorie che hanno a che fare col pubblico possono fare molto per creare condizioni che favoriscono le relazioni sociali.

[wpedon id=16188]

Translate »