LATTANTI E MATEMATICA

Che cosa succede nel cervello di un neonato? Trent’anni fa gli psicologi avrebbero risposto che il neonato è un essere egocentrico, illogico e irrazionale. Ora sappiamo che è un piccolo scienziato. La ricerca scientifica ci dice che a livello inconscio i neonati fanno analisi statistiche per creare ipotesi di come funziona il mondo. Aumentando o diminuendo la probabilità delle loro ipotesi, in base a nuovi dati, riesaminano vecchie ipotesi e imparano a capire la realtà.
Già a nove mesi di età lattanti mostrano interesse per aspetti statistici. Mostrate ad un lattante una scatola in cui mettete 80% di palline rosse e 20% bianche. Poi estraete a caso dalla scatola 5 palline bianche in successione. Si tratta di un evento poco probabile, ma già a quest’età un lattante è incuriosito. Se invece estraete 5 palline bianche dalla tasca, dove non conosce il campione di partenza, non è per nulla incuriosito. Lattanti sanno che certi eventi sono più probabili di altri e usano questa conoscenza per costruire ipotesi sempre più verosimili su come funziona il mondo.

[wpedon id=16188]

Translate »